Visita PsicoNutrizionale Strategica dedicata a chi soffre di disturbi del comportamento alimentare

la visita psiconutrizionale strategica si compone di:

  • colloquio psiconutrizionale con psicologa e nutrizionista
  • somministrazione di test per la valutazione della problematica alimentare
  • guida nutrizionale

questo tipo di visita è volto a discernere fra l'effettiva esistenza di un disturbo alimentare e altri tipi di problematiche che possono in diverso modo alterare il comportamento alimentare (diagnosi differenziale), effettuare un'approfondita valutazione nutrizionale, psicologica ed anamnestica, per poter restituire al paziente un ventaglio di soluzioni adatte alle sue esigenze, lì dove in altre occasione ha avuto l'impressione di non avere via di uscita dalla propria problematica alimentare. Inoltre, con l'ausilio della guida alimentare, si propone di restituire in prima battuta uno strumento-guida a cui riferirsi per cominciare a curare la propria igiene alimentare. In seguito a questo tipo di approccio Alimentazione Strategica è in grado di costruire, con l'aiuto della nostra equipe, un piano di trattamento altamente personalizzato.

Visita nutrizionale con elaborazione di un piano alimentare personalizzato

mirato al raggiungimento del peso desiderato, nonché ad imparare a gestire la quantità e la qualità degli alimenti

 

DIETA CHETOGENICA

La dieta chetogenica consiste in un regime alimentare che prevede l’eliminazione dei carboidrati per un breve periodo di tempo. Ciò comporta riduzione dei livelli di insulina, con conseguente rapida perdita di peso.

Non tutti i soggetti sono adatti a tale regime alimentare, per tale ragione, è fondamentale far eseguire, previa indicazione medica, opportuni esami al paziente prima di procedere col trattamento.

 

PIANI ALIMENTARI PER VEGETARIANI O VEGANI

Nella comunissima dieta mediterranea, ritroviamo numerosi alimenti che vegetariani o vegani non consumano: uova, latte e derivati, carne, pesce...nonostante ciò una dieta vegetariana deve essere bilanciata e equilibrata, e capita che il fai da te comporti a consumare sempre gli stessi cibi e a non assumere la giusta quantità di micronutrienti. Seguendo un piano alimentare cucito su misura per te, potrai evitare di andare incontro ad eventuali carenze alimentari e imparare a conoscere come sostituire le proteine animali con quelle vegetali.

 

PIANI ALIMENTARI PER SPORTIVI

Nello sportivo, amatoriale o agonistico, è fondamentale seguire un’alimentazione bilanciata, per aumentare la propria performance; solo abbinando la dieta all’allenamento è possibile ottenere il raggiungimento dei propri obiettivi.

 

PIANI ALIMENTARI IN GRAVIDANZA E ALLATTAMENTO

La gravidanza e l’allattamento sono due condizioni fisiologiche che comportano un naturale aumento di peso.

Fare attenzione al quantitativo e al tipo di alimento è d’obbligo! 

La trattamento dietetico da seguire in questi casi, non prevede la riduzione del peso corporeo, ma il corretto introito alimentare da garantire sia alla madre che al bambino il giusto apporto di nutrienti, senza che si verifichino carenze.

 

PIANI ALIMENTARI IN CONDIZIONI PATOLOGICHE

Ipertensione, ipercolestrolemia, ipertrigliceridemia, ovaio policistico, diabete, celiachia, allergia al nichel…numerose sono le patologie che necessitano di una particolare attenzione all’alimentazione. Seguire un piano alimentare che prevede l’esclusione o la riduzione di determinati alimenti, produce effetti benefici tali da abolire o evitare la terapia farmacologica, sempre se la patologia è in uno stadio iniziale.

 

PIANI ALIMENTARI PER BAMBINI

Un bambino a dieta potrebbe sentirsi in punizione o diverso dagli altri!

Fargli capire l’importanza di alcuni cibi è un’impresa non facile, anzi quasi impossibile se il 99% dei suoi amici consuma cibi spazzatura!

Attraverso un percorso interattivo, insegniamo al bambino come imparare a nutrirsi bene e raggiungere o mantenere il giusto peso.

 

PIANI ALIMENTARI PER MENSE

Nelle mense? La dieta mediterranea!

Varietà di alimenti, senza essere ripetitivi, soprattutto in quelle scolastiche, in cui bisogna educare i bambini alla sana alimentazione.

 

SPESA ACCOMPAGNATA

La spesa accompagnata è un servizio offerto alle persone che non hanno bisogno di seguire uno schema alimentare rigido, ma devono imparare semplicemente a seguire una sana alimentazione.

Una spesa fatta male ha come conseguenze una cattiva alimentazione, soprattutto quando si arriva affamati a casa dopo una giornata di lavoro.

Il servizio prevede 2 incontri: il primo consiste in una lezione interattiva con il paziente, basata sulle principali regole di una sana alimentazione, con approfondimenti sul metabolismo e sui nutrienti.

Il secondo incontro invece prevede di andare al supermercato con il paziente e  insegnargli sul campo i pregi e i difetti di ciò che troviamo sugli scaffali.

 

 

Psicoterapia individuale

percorsi di trattamento cognitivo - comportamentale personalizzati in setting individuali della durata di cinquanta minuti a frequenza settimanale, adattabile alle esigenze dell'utente.

Durante le sedute si perseguono gli obiettivi precedentemente concordati con l'utente, ci si serve di un continuo monitoraggio, fino alla soddisfazione della domanda in ingresso, la prevenzione delle ricadute ed il mantenimento dei risultati.

A differenza delle altre psicoterapie, la terapia cognitivo - comportamentale è più breve ed è più orientata alla soluzione dei problemi attuali.

Gli utenti apprendono alcune specifiche abilità e tecniche mirate al trattamento del loro disturbo alimentare da utilizzare per il resto della vita. Inoltre la terapia poggia su solide basi sperimentali e su un metodo scientifico ampiamente validato per il trattamento di numerosi disturbi psicologici, compresi i disturbi del comportamento alimentare. 

 

Psicoterapia di gruppo

percorsi di trattamento, sostegno, riabilitazione e mantenimento in setting di gruppo di massimo 10 componenti, della durata di 90 minuti con frequenza settimanale.

L’interazione e la partecipazione al gruppo riducono il peso psicologico del disturbo del comportamento alimentare e permettono di fare tesoro delle esperienze degli altri (suggerimenti, condivisione di vissuti, strategie alternative alle proprie ecc.).

 

Il percorso di mindful eating prevede nove incontri, durante i quali si impara a mangiare in maniera consapevole proprio quei cibi che ci vietiamo, in quanto rappresentano gli inneschi delle abbuffate o delle scorpacciate.

In seduta (setting individuale o di gruppo) di volta in volta, ci si esercita a “smontare” gli abituali meccanismi di alimentazione inconsapevole, mangiando consapevolmente insieme al trainer o al terapeuta proprio i cibi che maggiormente ci fanno perdere il controllo (patatine, pretzel, noccioline, cioccolatini). 

Fra una sessione e l’altra, il paziente si esercita a casa, sia praticando la meditazione di consapevolezza in maniera strutturata (un file audio di 20 minuti, che guida il paziente a meditare utilizzando le sensazioni corporee), sia praticando la meditazione non strutturata con i propri cibi innesco.

 

Il corso di rilassamento

comprende diverse tecniche approvate dalla comunità scientifica internazionale e ideate per migliorare e coltivare il benessere psicofisico, quali:

 

  • Training Autogeno: agendo sulla modificazione dell'assetto psicofisiologico del soggetto avvia un processo che si auto - determina, partendo dal soma per arrivare alla psiche per tornare al soma e così via.

 

  • Mindfulness: rappresenta una modalità di prestare attenzione, momento per momento, intenzionalmente e in modo non giudicante, al fine di risolvere o prevenire la sofferenza interiore e raggiungere l’accettazione di sé attraverso una maggiore consapevolezza della propria esperienza, compresi sensazioni, percezioni, pensieri, emozioni e impulsi.

 

  • Rilassamento neuromuscolare di Jacobson: attraverso il rilassamento muscolare, si inducono modificazioni anche nel sistema nervoso autonomo, che si traducono in rilassamento e diminuzione della sua attività. Particolarmente indicato per chi soffre di alti livelli di tensione, per chi soffre d'ansia, nelle sindromi da stress, in presenza di un elevato disagio che interferisce nelle prestazioni del comportamento motorio e/o cognitivo della persona

 

MEDICINA INTERNA

Il Medico Internista è lo specialista che si interessa della Medicina Generale.

La Medicina Interna è la specialità che tipicamente fa riferimento all'area medica, intesa in contrapposizione a quella chirurgica.

Ha come obiettivo la valutazione ed il trattamento medico del paziente nella sua inscindibile unità, sommatoria di diversi organi ed apparati autonomi ma integrati gli uni con gli altri a creare un'unica unità funzionale: l'organismo umano.

L’Internista si avvale principalmente dell’anamnesi (la storia clinica raccontata dal paziente) e dell’Esame Obiettivo (la visita medica) che permettono un orientamento diagnostico differenziale. Oggi è aiutato moltissimo dalle numerose indagini strumentali, più o meno invasive che, pilotate dalla clinica, devono far parte del patrimonio conoscitivo dell'internista.

Lo specialista in medicina interna si occupa di valutare la problematica del paziente nel suo complesso, fisico e psichico. Interpreta segni e sintomi derivanti da tutti gli organi ed apparati per poi, eventualmente, decidere di approfondire le ricerche con mirati accertamenti strumentali o richiedere il parere clinico dello specialista del settore che nel caso specifico è più interessato al problema.

 

VISITA CARDIOLOGICA CON EVENTUALE ECG

La Cardiologia e’ una branca della medicina che si occupa dello studio, della diagnosi e della cura (farmacologica e/o invasiva) delle malattie cardiovascolari acquisite o congenite:

  • Aritmie
  • Cardiopatia ischemica
  • Cardiopatie congenite
  • Circolazione polmonare e valvulopatie
  • Epidemiologia, prevenzione cardiovascolare e riabilitazione
  • Insufficienza cardiaca
  • Ipertensione arteriosa
  • Miocardiopatie
  • Vasculopatie periferiche e stroke
  • Dislipidemia
  • Fibrillazione atriale
  • Stenosi valvolare.


Oltre che della cura di malattie cardiovascolari, il cardiologo si occupa della prevenzione cardiovascolare e della riabilitazione del paziente sottoposto ad intervento cardiochirurgico.
Le malattie cardiovascolari sono ancora la prima causa di morte al mondo (50 % del totale dei paesi sviluppati e 25% nei paesi in via di sviluppo).

L’esame obiettivo in cardiologia e’ l’osservazione della persona fatta dall’esaminatore (cardiologo) tramite i sensi di tatto, vista e udito della persona, per identificare la presenza di una determinata cardiopatia. Nonostante le piu’ moderne scoperte e tecnologie, rimane sempre uno dei cardini in cardiologia.

 

ECOCARDIOGRAFIA 

L’ Ecocardiografia  è una metodica che consente di esaminare la morfologia delle strutture cardiache (pareti, valvole, cavita’) e di studiare il funzionamento del cuore in movimento (contrattilita’, flussi, portata). Permette quindi di vedere l'interno del cuore e di valutare come funzionano le valvole e rilevare eventuali anomalie.  Gran parte delle patologie cardiache trovano indicazione all'ecocardiografia, in particolar modo le malattie valvolari e parietali del cuore, la cardiopatia ischemica. In particolare con tale tecnica si può ottenere:

  • valutazione qualitativa e quantitativa delle malattie delle valvole cardiache;
  • valutazione del movimento delle pareti cardiache e sue anomalie;
  • valutazione delle cardiopatie congenite;
  • valutazione del danno miocardico in malattie ed elevato interesse sociale ed a notevole incidenza della popolazione: ipertensione arteriosa, infarto del miocardio, diabete, ecc...

 

ECO-COPPLER ARTERIOSO DEGLI ARTI INFERIORI

L’esame è molto utile nei soggetti che presentano fattori di rischio per la malattia occlusiva delle arterie delle gambe (fumatori e diabetici) e nei soggetti che presentano dolore ad un arto che insorge durante l’attività fisica e scompare con il riposo (“claudicato”). Sebbene la diagnosi d’arteriopatia obliterante degli arti inferiori può essere posta con un’attenta storia clinica ed un accurato esame fisico, l’esatta localizzazione non è possibile senza un esame strumentale. L’accuratezza dell’eco-Color Doppler nella localizzazione e quantificazione delle lesioni ostruttive è stata ampiamente validata e la metodica, quando usata correttamente, può localizzare con precisione le lesioni, calcolare il grado di ostruzione e determinare l’estensione dell’occlusione. Con queste informazioni il medico può decidere e programmare il tipo di intervento se medico o chirurgico.

L’embolia polmonare frequentemente origina dalle vene delle gambe, può decorrere in modo scarsamente sintomatico o associarsi a gravi sintomi fino alla morte. Inoltre le sequele croniche dell’occlusione venosa possono determinare fastidiose conseguenze come il gonfiore dell’arto e l’ulcera venosa (sindrome post-trombotica). L’individuazione precoce ed il tempestivo trattamento della trombosi venosa riduce notevolmente il rischio di Embolia polmonare. Purtroppo il solo esame clinico non è sempre sufficiente ad escludere con certezza la presenza di una trombosi e nel soggetto a rischio o con gonfiore dell’arto inferiore va sempre eseguito un Eco-Color Doppler che è attualmente la tecnica diagnostica più efficace e di prima scelta nel sospetto di Trombosi Venosa localizzata a livello degli arti inferiori.

 

ECO-COPPLER ARTERIOSO DEI VASI SOVRAORTICI

La metodica è in grado di individuare le alterazioni delle arterie che portano il sangue al cervello e che sono la maggiore causa dell’Ictus cerebrale. Per arteriopatia carotidea si intende un restringimento o un’ostruzione dell’arteria che passa nel collo e rifornisce di sangue il cervello. Questa patologia determinando una riduzione dell’apporto di sangue al cervello, può causare un’ischemia cerebrale transitoria (TIA) e, nei casi più gravi, un ictus cerebrale. La malattia è particolarmente frequente nei soggetti affetti da diabete, ipertensione, ipercolesterolemia, nei fumatori ed in chi presenta la malattia in altri distretti corporei (arterie delle gambe, aorta addominale, arterie coronarie). L’estensione, la localizzazione e le caratteristiche delle placche aterosclerotiche dei vasi del collo che possono essere valutate con precisione e senza la necessità d’esami aggiuntivi. Nei soggetti giovani, senza placche dei vasi del collo è possibile misurare lo spessore della parete arteriosa, che già molto prima che compaiano le placche aterosclerotiche, è un utile indicatore del rischio cardiovascolare (ictus ed infarto). L’esame può essere utile nei soggetti a rischio di sviluppare una malattia vascolare per la presenza di multipli fattori di rischio cardiovascolare (ipertensione, ipercolesterolemia, diabete, ipertensione, obesità) per individuare un soggetto con danno vascolare nei quali il comportamento terapeutico dovrebbe essere più aggressivo.

 

 

 

Psichiatria

è un trattamento psicofarmacologico e psicoterapico personalizzato con monitoraggio costante del trattamento, integrato in maniera strategica alle altre soluzioni di trattamento rispondenti ai bisogni dell'utente.

La prima lezione prevede sempre dei test funzionali per conoscere al meglio la persona ma soprattutto per vedere lo stato atletico, in base ai cui risultati e alle esigenze specifiche si struttura il programma di allenamento, che può essere:

  • Psicofisico;
  • Dimagrante;
  • Ipertrofia muscolare;
  • Tonificante;

La struttura della lezione prevede sempre un riscaldamento preliminare, per preparare il cuore, le articolazioni ed i muscoli, dopo di chè si passa all'allenamento volto al raggiungimento degli obiettivi concordati.

Segue il defaticamento e lo stretching per riportare il corpo e gli organi ad un normale equilibrio.

 

Jogging accompagnato

è un servizio gratuito che Alimentazione Strategica offre ai propri utenti e agli associati.

Per un'ora e per tre giorni a settimana, un componente della nostra equipe accompagna i nostri utenti nell'attività di jogging, al fine di motivarli, spronarli e trascorrere del tempo piacevolmente insieme.

Massaggio linfodrenante: Insieme di manovre manuali atte a stimolare la circolazione sanguigna e linfatica. Aiuta il corretto funzionamento del sistema linfatico, previene gonfiori e pesantezza alle gambe, aiuta nei casi di cellulite e ne previene la formazione. Durata: 45 minuti

 

Massaggio Linfodrenante con fangoterapia: Prima del massaggio manuale, si applica un fango sulle zone interessate e lo si lascia per 20 minuti in posa. E’ un trattamento ideale per i tessuti colpiti dalla cellulite, in quanto crea iperemia e quindi una maggiore ossigenazione dei tessuti e prepara la pelle ad avere più giovamento con il massaggio che si effettuerà successivamente al risciacquo del fango. Il fango dona anche elasticità ai tessuti, li tonifica, e li rende luminosi. Durata: 1h e 30 minuti

 

Cupping (o vacuum terapia): Terapia complessa, ma la più efficace per il drenaggio linfatico, trattamento di PEFS (cellulite) e fortemente decontratturante. Grazie alla suzione provocata dalla coppetta di vetro, si crea un’iperemia che va ad ossigenare i tessuti, spostando negli strati superficiali dell’epidermide tossine e liquidi, in modo da essere facilmente rimossi col massaggio che si effettua successivamente alla rimozione delle coppette. Ha anche una forte azione tonificante.
I risultati sono ben visibili dopo i primi trattamenti.

Durata: 1h e 30 minuti

 

Cupping zonale: Per trattare singole zone, da tonificare o aiutare nel ridurre il gonfiore dovuto a cellulite (ad esempio solo addome o braccia), nel caso in cui ci siano pazienti che non hanno bisogno di particolari trattamenti o siano alla fine del loro percorso terapeutico.

Durata: tra i 20 e 45 minuti

 

Cupping decontratturante schiena e cervicale: Trattamento mirato al rilassamento e alla distensione dei muscoli contratti di schiena e cervicale. Indicato maggiormente per chi assume posizioni statiche e curve della schiena a causa del lavoro, per chi fa sport, per chi soffre di mal di schiena e cervicale infiammata.

Durata: 30 minuti

 

Trattamento di smagliature con cupping e bava di lumaca: La bava di lumaca cura e rigenera la pelle. Applicata sulle smagliature (anche quelle di vecchia data e quindi di colore chiaro madreperlaceo), o anche sulle cicatrici, migliora visibilmente lo stato del tessuto trattato. La combinazione del cupping e la crema alla bava di lumaca, farà si che le strie atrofiche e le cicatrici, dovute ad esempio ad un parto cesareo, migliorino quasi completamente il loro aspetto, e la cute apparirà nuovamente sana e più tonica.

Durata: tra i 15 ed i 25 minuti

 

Massaggio sportivo: Trattamento che prepara e mantiene in buona condizione gli organi ed i sistemi impegnati nell’azione sportiva e cura, quando necessario, eventuali postumi di traumi da essa derivati. Prepara il muscolo rendendolo pronto all’impegno; rilassa il muscolo dopo l’attività; migliora i tempi di recupero muscolare.

Durata: Pre-gara/allenamento: 5-10 minuti. Post-gara/allenamento: 25 minuti

 

Massaggio al viso, collo e decolleté: E’ un massaggio che apporta parecchi benefici alla cute e punta al rilassamento totale. Stimola la circolazione sanguigna in modo da nutrire di più i tessuti, rallenta il processo di invecchiamento cutaneo, previene il cedimento dei tessuti, tonifica i muscoli del viso e durante la seduta si avvertirà un abbandono totale dovuto al rilassamento. 
Prevede lo strucco nel caso delle donne, ma in generale si applicherà un latte detergente prima del massaggio anche all’uomo per pulire bene la cute e prepararla all’assorbimento dei prodotti che si applicheranno. In alcuni casi, può esserci anche l’applicazione di una maschera tonificante o anti-age.

Durata: Senza maschera: 20 minuti. Con maschera: 35 minuti

Massaggio Lumière: Detto anche Lomi Lomi, è un trattamento estremamente rilassante e curativo. Ogni seduta è accompagnata da una musica rilassante, luce soffusa e candele profumate. Il massaggio si effettua con una candela fitocosmetica che sciolta diventa un piacevolissimo balsamo profumato da stendere su tutto il corpo e che dona un benessere psicofisico grazie anche al calore che emana.

Durata: Total body: 45 minuti. Solo zona posteriore: 20 minuti

 

Massaggio Pantha Jama: Nasce dalla tradizione ayurveda, rappresenta una vera e propria terapia di purificazione e rilassamento. Si fa uso di tamponi caldi riempiti con un mix di alghe, Sali del mar morto, oli essenziali. E’ indicato anche nei trattamenti modellanti e anticellulite. Allevia la pesantezza del corpo, stimola la circolazione. I tamponi caldi vengono anche applicati localmente e danno sollievo ed allentano la tensione muscolare. Particolarmente indicato per soggetti nervosi e per chi soffre di insonnia.

Durata: 40 minuti

 

I 5 riti dell’Hammam: 5 riti che donano un’immersione totale in un mondo di profumi ed essenze pregiate. Il rito di purificazione col sapone nero; l’esfoliazione col guanto di Kessa; nutrimento del corpo grazie al massaggio con un balsamo; la profumazione del corpo con un profumo all’olio di Argan; e per ultimo si possono mettere delle gocce di olio di Argan nei capelli per nutrirli.

Durata: 1 ora 

 

Massaggio e trattamenti Choco SPA: Recenti studi hanno scientificamente confermato che il cacao ha tantissime proprietà interessanti dal punto di vista cosmetico, in quanto è ricco di sostanze attive e nutritive, aiuta nella produzione di endorfine (dotate di una potente attività analgesica ed eccitante), stimola i tessuti, aiuta nella cicatrizzazione, funge anche da prodotto diuretico, ha un’azione vaso protettiva. Trova la sua applicazione sul corpo come trattamento rilassante e tonificante; sul viso per tonificare la pelle, nutrirla e renderla più luminosa; sui capelli come maschera nutriente e ammorbidente.

Durata: Applicazione total body (corpo, viso e/o capelli): 1 h 45 minuti. Solo corpo: 1h. Solo viso: 35 minuti

 

Massaggio Hot Stone: Questo tipo di trattamento è indicato in caso di: dolori muscolari, reumatici o artritici, mal di schiena, stress, insonnia e depressione. Si basa sull’applicazione e la manipolazione di pietre calde sul corpo, le quali rilasciano lentamente il loro calore al fine di rilassare e distendere i muscoli e complessivamente tutto il corpo. Si può praticare anche a freddo, con pietre raffreddate in precedenza, per venire incontro a chi ha problemi di fragilità capillare, cioè le uniche persone per cui il massaggio con pietre calde è controindicato. Invece la tecnica con pietre calde alternate ad altre fredde è consigliato per il trattamento di lesioni muscolari e infiammazioni, poiché stimola la vasodilatazione e successivamente la vasocostrizione, oltre ad avere un effetto sedativo sul sistema nervoso.

Durata: 45 minuti

 

Corso di cucina

per imparare a cucinare ricette sane, ma appetitose e per imparare a prendersi cura di sé, combattendo la noia e la monotonia in cui è facile incorrere quando si segue un piano alimentare.

I nostri utenti hanno, così, modo di cucinare in una cucina professionale, supervisionati da uno chef, il quale, in linea con i programmi alimentari prescritti dai nostri nutrizionisti, offre nuove prospettive e nuovi approcci alla sana alimentazione.